La mia esperienza con lo shatush

(ovvero: You won’t have me again)

Io sono una donna paturniosa. Sono una di quelle a cui basta poco perchè spunti un mal di stomaco o un mal di testa senza una vera causa. Generalmente, le donne così, sono anche donne che preferirebbero andare dal dentista ogni giorno piuttsto che andare dal parrucchiere. E io, che non sono da meno, vado dal parrucchiere quando è veramente, strettamente necessario. Tipo che in un anno ci vado 3 volte per tagliare i capelli. Basta. Non mi faccio la tinta (anche perchè deo gratias sono ancora giovane), non mi faccio la permanente (l’ho fatta solo una volta e basta così). Insomma, se tutte le donne fossero come me quel poveraccio sarebbe già fallito. E non mi comporto così perchè sono pazza, ma perchè per una piega -o peggio ancora un taglio- sbagliato potrei non uscire di casa (no, ok siamo onesti: l’ho fatto). E, al contrario, per non rovinarmi la piega non metto un cappello nemmeno se mi girano un assegno in bianco. ça va sans dire, soffro di sinusite cronica da 10 anni.  Evvabbè, cosa volete che sia? Santa OKI placa il mal di testa, non ti rimette a posto i capelli.

Capirete quindi lo stupore (quanto meno) di amici parenti e conoscenti quando ho annunciato urbi et orbi  “mi faccio lo shatush!” Non ho ascoltato quelli che mi dicevano sembra una tinta bionda sbiadita. Sono andata dal parrucchiere armata di penna USB e gli ho portato le foto. “Voglio questo” gli ho detto. “OK! No problem! vieni martedi che lo facciamo!”.

E insomma, arriva questo martedì e dopo 3 ore (e non scherzo, treoreTRE) il risultato finale è stato questo. E questo. E come se non bastasse, questo.

Praticamente, una tragedia. Un disastro. Roba che in altri tempi ci avrebbero scatenato una guerra. Un conflitto armato. In effetti, le mie truppe erano pronte a vendicare l’onore, a lavare l’onta con il sangue ma non era caso, ecco. Sfoderano gli occhi che bambichicazzosei sono tornata dal mio parrucchiere e gli ho detto, con tutta la calma e la classe di cui sono in possesso gli ho detto che dovevamo rifarlo. Sono troppo biondi, non mi ci vedo. Altre tre ore e ancora tanto, tantissimo acido dopo per i miei poveri capelli dopo sono uscita così. Che non è quel che volevo ma è decisamente meglio della paglia gialla della versione 1.

(Che poi io ancora non capisco come sia stato possibile un errore del genere, perchè il mio parrucchiere -e lo è da 7 anni almeno- è bravo, preciso e corretto).

Il mio consiglio, dopo 8 giorni dal fattaccio, è questo: è meglio essere vecchie e demodè con i capelli sani piuttosto che bionde, alla moda e con i capelli di merda.

Annunci

5 pensieri su “La mia esperienza con lo shatush

  1. Sinceramente penso che lo shatush, anche se tanto di moda, non possono farlo tutti i parrucchieri. È una tecnica e, come tale, va studiata approfonditamente, non improvvisata! Per quel che riguarda la mia esperienza, posso dirti che lo shatush, poiché fatto bene, è l’unico colore che ancora non mi ha stufata. Il mio parrucchiere ha beccato in pieno il grado di decolorazione più adatto ai miei capelli e, malgrado siano passati mesi, fa ancora un bellissimo effetto, sia sul riccio che sul liscio. Lo shatush nasce da Aldo coppola, per questo mi sono affidata al mio parrucchiere per farlo, visto che ha fatto proprio la sua accademia. Tanti altri parrucchieri mi sembra che lavorino sulle teste degli altri istruendosi con i tutorial di youtube!

    • Non potrei essere più d’accordo! Inoltre,i miei capelli ne sono usciti pesantemente rovinati e ho dovuto usare (e poi sospendere l’uso) diversi prodotti che hanno finito per farmeli diventare grassi, a me che ho capelli sani e normali !

  2. Pingback: Perchè ogni mattina una wannabe si sveglia e pensa “un giorno in meno al mio ingresso trionfale nella redazione de La Stampa” | wannabe fashion journalist

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...